Tutela speciale alle vittime di reato più deboli

E’ stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il Decreto Legislativo che, in attuazione della direttiva 2012/29/UE, dispone una tutela speciale alle vittime di reato più deboli come minori, donne, vittime di violenza e stranieri che non capiscono l’italiano.

Con il decreto viene introdotta la definizione di «vulnerabilità» della vittima, che ora è desunta dal tipo di reato e dalle modalità e circostanze del fatto per cui si procede, oltre che dall’età e dallo stato di infermità della vittima stessa

I commenti sono chiusi